Dono, sono.

Milano, 11 Marzo 2022

Caro amico, gentile amica,
donare, dalla radice latina donum, significa “dare gratuitamente, senza pretendere alcun compenso o alcuna ricompensa o restituzione futura“.

Chi ha donato per una giusta causa, senz’altro avrà sentito quel battito speciale nel cuore, quella grande emozione ineguagliable che ci fa sentire parte di qualcosa e ci fa sentire di aver contribuito, in piccolo o in grande, al proprio futuro.

Donare soldi, tempo e competenze formano idealmente un triangolo: ovvero la forma ingegneristica perfetta, di origine platonica e pitagorica, dalla quale si può costruire il tutto. Senza competenze, infatti, non si possono acquisire denari: senza tempo non c’è modo di acquisire competenze o denari e così via, ogni elemento necessita della correlazione diretta degli altri.

Come Presidente incaricato dal Comitato Fondazione Alessio Beltrami, la mia missione s’ispira a quella del nostro Padre Fondatore, Alessio Beltrami, una persona che ha fatto suo il concetto di donazione, ispirando migliaia di persone a fare altrettanto.
Sullo stesso sentiero, in qualità di Presidente, sono alla ricerca di persone di grande cuore per poterle unire assieme ad altri grandi mecenati, per la costruzione di una serie di progetti concreti su cui stiamo lavorando e che saranno promossi in specifici eventi e presentati anche ai membri iscritti di questo sito.

Così la Fondazione è l’unione dei migliori mecenati del mondo, che aiutano altre persone ad essere attive e a renderle parte di qualcosa di grande, di un prospero futuro.

Si potrebbe dire: “Dono, quindi sono”, citando Cartesio. E così è.
Dono, sono.

Nicola Ferrando
Presidente Comitato
Fondazione Alessio Beltrami